L'immagine può contenere: una o più persone e testo

Dettagli

L’associazione culturale Gli Smisurati
vi invita ad una serata a teatro insieme a noi.
Di cosa parla lo spettacolo è una sorpresa, di certo vi assicuriamo che sarà emozionante condividerlo con voi!
Vi aspettiamo numerosi!Regia di Stefano CrucianelliInfo e Prenotazioni al numero 3474950110 – Stefano –
  • DA PICCHIO NEWS
  • Dedicato a… Musiche e brani disconnessi di un certo peso” è lo spettacolo che andrà in scena venerdì 11 gennaio, a partire dalle 21.15, ideato al fine di promuovere la seconda edizione della rassegna di teatro per disabili “Fuori misura, premio Giovanni Soldini”.
    In sé già una dedica, questa, all’insegnante e amministratore pubblico che fin dall’inizio ha sostenuto la crescita della compagnia.L’associazione culturale teatrale “Gli Smisurati” nasce ufficialmente il 27 novembre 2009, con una media della produzione di uno spettacolo inedito all’anno tra commedie dialettali, Musical ed eventi culturali come la “Notte di San Giovanni”, spettacolo mirato a ricordare l’eccidio di Montalto.Obiettivi principali dell’Associazione sono la formazione teatrale attraverso stage.

    Comune denominatore della Compagnia ora impegnata in “Dedicato a…” sarà l’emozione, come conferma il regista e attore Stefano Crucianelli: «In questo spettacolo manderemo in scena la semplicità, la bellezza, l’amore e la diversità – ha spiegato -, sessanta minuti per emozionarsi e contribuire al prosieguo di una rassegna che ci sta molto a cuore». L’ingresso (prezzo unico 5 euro) servirà infatti a sostenere le spese organizzative del concorso vinto lo scorso anno dalla Fondazione Opera Beato Bartolo Longo di Brindisi. Antoine de Saint-Exupéry, Roberto Benigni, Ludovico Einaudi, Charles Baudelaire, Pablo Neruda, Herman Hesse, Jorge LuisBorges, Luciano Ligabue, San Paolo e De André, solo per citare alcuni degli autori che faranno parte dello spettacolo.

    «L’invito è a lasciarsi trasportare dalle parole e dalle melodie per nuove emozioni da donare e dedicare», ha concluso Crucianelli.